LE SCIENZE - PRIMA SERIE

Raccoglie pubblicazioni sulle scienze naturali come per esempio atti di convegni, atlanti, saggi, ecc., dando maggiore visibilità alla ricerca e ai suoi protagonisti; realizza quindi veri strumenti didattici e di lavoro sulle tematiche ambientali, richiesti da un sempre più attento e vasto pubblico, fatto di operatori del settore, professionisti e appassionati, insegnanti, amministratori e cittadini.

Orchidee del Lazio

ISBN: 978-88-89504-65-9.

Collana: le scienze.

Titolo: Orchidee del Lazio.

Autore: B. Petriglia.

Pagine: 480.

Formato: cm 16,5x23,5.

Prezzo: € 40,00.

A caccia di orchidee spontanee con un manuale che guida nella ricerca e consente a tutti una sicura identificazione, attraverso chiavi analitiche per generi e specie ma soprattutto con più di 600 spettacolari immagini dell’Autore che illustrano, con dovizia di particolari, le 94 specie rilevate nel Lazio, ognuna in 4 pagine di schede descrittive corredate da mappe di distribuzione; non mancano lunghi elenchi di riferimenti bibliografici e località di presenza. Un’occasione e uno stimolo per approfondire la conoscenza di un territorio, di una natura e un paesaggio di assoluto rilievo che l’Autore ha esplorato per circa 30 anni, percorrendo migliaia di chilometri, centinaia di escursioni, a volte brevi e comode, sovente lunghe e difficoltose, attraversando e ammirando tutti gli ambienti naturali del Lazio: praterie montane, garighe aride e assolate, ambienti umidi e faggete sterminate, macchie e boschi densi e ombrosi… perfino giardini pubblici e privati !

Anfibi & Rettili d'Italia

ISBN: 978-88-89504-61-1

Collana: le scienze

Titolo: Anfibi & Rettili d’Italia

Autori: M. R. Di Nicola, L. Cavigioli, L. Luiselli, F. Andreone

Pagine: 568

Formato: cm 14x20 (copertina cartonata)

Prezzo: € 48,00

Una guida fotografica di rapida consultazione ma completa e aggiornata alla situazione tassonomica più recente, che permette il riconoscimento di tutte le specie di anfibi e rettili italiani tramite immagini appositamente realizzate in natura. Le numerose fotografie, unite a testi concisi ma esaustivi, guidano appassionati e naturalisti esordienti alla scoperta e all’identificazione delle oltre 100 specie erpetologiche nazionali. L’opera risulta un valido aiuto anche per chi da sempre teme irrazionalmente anfibi e rettili: la loro conoscenza contribui­sce infatti a combatterne la paura.

- Oltre 1.300 foto a colori, realizzate nei diversi habitat italiani;

- Mappe di distribuzione, grafici altitudinali e riferimenti dimensionali per ogni specie;

- Note tassonomiche aggiornate alle ultime pubblicazioni scientifiche;

- Illustrazioni di larve e uova dei principali anfibi italiani;

- 14 schede comparative per il confronto dei taxa più confondibili.

Con il patrocinio della Societas Herpetologica Italica.

Storia di un'estinzione

ISBN: 978-88-89504-59-8.

Collana: le scienze.

Titolo: Storia di un’estinzione.

Autore: S. Zerunian.

Pagine: 52.

Formato: cm 16,5x23,5.

Prezzo: € 15,00.

L’estinzione di una specie, o di una popolazione, rappresenta una perdita irreversibile della biodiversità, il più prezioso tesoro del Pianeta Ter­ra. In questo piccolo saggio viene narrata la storia dell’estinzione della popolazione di ghiozzo di ruscello, Gobius nigricans, del Fiume Amaseno (Lazio meridionale), un’entità ben di­versificata dalle altre conspecifiche, posizionata al limite meridionale dell’areale della specie; più in generale, viene narrata la storia della distruzione di quell’ecosistema fluviale, che ha avuto inizio negli anni Cinquanta del Novecento e si è protratta fino a oggi. Alla luce dei fatti, “Condannati all’estinzione?” non sembra più essere solo il titolo provocatorio di un libro pubblicato nei primi anni Duemila, ma una realtà che minaccia seriamente i pesci d’acqua dolce d’Italia. Affinché non ci si rassegni a ciò che sembra inevitabile, è necessario imboccare strade che, attraverso metodologie proprie della biologia della conservazione, possano salvaguardare le comunità ittiche ancora in uno stato buono o discreto e di ricostruire, anche mediante reintroduzioni, quelle minate dalle estinzioni.

Atlante della Biodiversità floristica dei Monti Lepini.

ISBN: 978-88-89504-58-1

Collana: le scienze

Titolo: Atlante della biodiversità floristica dei Monti Lepini.

Autore/i: R. Copiz, M. Iberite, F. Lucchese, G. Nicolella, B. Petriglia (a cura di).

Pagine: 184.

Formato: cm 16,5 x 23,5.

Prezzo: € 22,00.

Questo testo vuole raccontare a tutti, non solo agli esperti e appassionati, quanta e quale ricchezza di specie e comunità vegetali è presente nel territorio lepino. Una ricchezza che è associata all’elevata diversità di ambienti che caratterizzano questa catena montuosa, a sua volta dovuta all’eterogeneità climatica, geomorfologica, pedologica e di usi antropici che in essa è possibile riscontrare. Ma nella sua eccezionale articolazione ed eterogeneità, quello lepino è anche un territorio unitario, molto differente da ciò che lo circonda, e questo gli conferisce un’identità forte. In tal senso oggi è ancor più opportuno di ieri garantirne una gestione unitaria, basata su una attenta valutazione, tutela e valorizzazione delle risorse naturali. E visto che non ci può essere un’efficace tutela e valorizzazione delle risorse se non c’è un’adeguata conoscenza delle stesse, questo volume offre un contributo in tal senso e, soprattutto, uno stimolo alla condivisione delle informazioni di ognuno a beneficio della crescita del patrimonio culturale collettivo.

Mammiferi Italiani.

ISBN: 978-88-89504-57-4

Collana: le scienze

Titolo: Mammiferi italiani - istruzioni per l'uso.

Autore/i: Paola Fazzi, Emiliano Mori (a cura di).

Pagine: 64.

Formato: cm 19,5 x 26,5.

Prezzo: € 16,00.

Gli esseri umani sono caratterizzati da una tendenza innata a cercare connessioni con la natura e le altre forme di vita. Questa tendenza, definita dal biologo americano Edward O. Wilson come “biofilia”, negli anni Duemila ha raggiunto i massimi storici. Le interazioni tra uomo e altri animali si palesano pertanto come un processo spontaneo, mosso da un’affiliazione emotiva che è particolarmente evidente nel caso dei mammiferi, gli animali a noi più simili.

Ma siamo veramente sicuri di comportarci come si deve quando si hanno incontri ravvicinati con i mammiferi selvatici ?

“Mammiferi italiani: istruzioni per l’uso” è un volume volto a dare indicazioni di comportamento per promuovere e preservare un rapporto positivo e rispettoso nei riguardi della fauna, risolvendo potenziali dubbi e, auspicabilmente, prevenendo forme di conflittualità.

Emiliano Morie  Paola Fazzi

  Avifauna della Provincia di Pavia

ISBN: 978-88-89504-54-3

Collana: le scienze

Titolo: Avifauna dela Provincia di Pavia.

Autore/i: Gianni Conca

Pagine: 336

Formato: cm 17 x 24 (copertina cartonata)

Prezzo: € 35,00

In questo volume viene presentata l’avifauna della Provincia di Pavia sotto forma di una lista commentata delle 357 specie, rilevate in un periodo compreso tra la metà dell’Ottocento e il 31 dicembre 2016. Per ciascuna di esse viene riportata la fenologia e la distribuzione storica e recente, con indicazioni sulla consistenza numerica di molte di quelle nidificanti e svernanti; per le specie accidentali e rare si elencano in dettaglio tutte le segnalazioni note.

I dati riportati provengono dalle decennali indagini sul campo del-l’autore e di numerosi collaboratori, oltre che da un’approfondita ricerca bibliografica. Le specie attualmente nidificanti nel territorio provinciale sono 178, di cui 166 certe e 12 probabili, mentre 10 sono purtroppo quelle da considerare ormai estinte.

Il volume comprende inoltre un portfolio con le immagini di tutte le 357 specie segnalate.

Linee guida per la comunicazione faunistica

ISBN: 978-88-89504-53-6

Collana: le scienze

Titolo: Linee guida per la comunicazione faunistica.

Autore/i: Luciana Carotenuto & Filippo Zibordi (a cura di).

Pagine: 80.

Formato: cm 19,5 x 26,5.

Prezzo: € 15,00.

Alessandra Farabegoli, biologa ed esperta di comunicazione digitale, ci dice che oggi è quanto mai necessaria una alfabetizzazione, che ci permetta di filtrare l’enorme flusso di informazioni al quale siamo quotidianamente sottoposti, per selezionare le fonti valide e utili e, a nostra volta, ci metta nelle condizioni di produrre e diffondere informazioni corrette ed attendibili, contribuendo a smascherare le false notizie, le leggende metropolitane amplificate dal passaparola, le nozioni di pseudoscienza prive di ogni verifica...

 

Le “Linee guida per la comunicazione faunistica” vanno in questa direzione, in un settore, quello faunistico-ambientale, nel quale sino ad ora nessuno si era mai avventurato...

 

Non é mai troppo tardi per farsi promotori di un approccio culturale “rivoluzionario”: è sempre il tempo di contribuire all’evoluzione culturale di una società...

 

Adriano Martinoli

Il Lanario in Italia

ISBN: 978-88-89504-43-7

Collana: le scienze

Titolo: storie di uccelli

Autore/i: Bruno Massa

Pagine: 168

Formato: cm 16,5 x 23,5

Prezzo: € 20,00

Le “Storie di uccelli” sono brevi resoconti della vita di molte specie di questi fantastici pennuti, dei lunghissimi viaggi che percorrono o della loro triste sorte. Alcune riguardano uccelletti di pochi grammi, altre grossi volatili di alcuni metri di apertura alare; specie che hanno in comune la pelle ricoperta di penne, frutto di una lenta e singolare evoluzione delle squame dei rettili. Conoscere questo affascinante mondo aiuta a comprendere quell’incredibile mosaico che è rappresentato dalla diversità biologica di cui anche noi facciamo parte, purtroppo non come spettatori ma come attivi distruttori. Le tessere che compongono la biodiversità possono sparire in pochissimo tempo a causa delle attività dei 7 miliardi di persone che abitano questo nostro pianeta... “un bel posto per cui vale la pena di lottare”, come disse Ernest Hemingway.

Il volume nasce dalla collaborazione tra un fotografo-naturalista e un ornitologo: da numerosi anni si scambiano informazioni, pubblicazioni, fotografie e resoconti di viaggi naturalistici, che hanno rappresentato le basi di una consolidata amicizia. Toni Puma ha già messo a disposizione le sue foto in altri due libri di Bruno Massa e in questa terza occasione è in ottima compagnia di fotografi e disegnatori in ambito naturalistico tra i migliori in Italia.

Biodiversità dei Monti Lepini. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-50-5

Collana: le scienze

Titolo: Biodiversità dei Monti Lepini

Autore/i: L. Corsetti, C. Angelini, R. Copiz, M. Mattoccia, G. Nardi (a cura di)

Pagine: 352

Formato: cm 16,5 x 23,5

Prezzo: € 22,00

Biodiversità raccoglie in una sola parola tutte le declinazioni della vita sul nostro pianeta. È un concetto gerarchico che, attraverso le specie, collega i geni delle popolazioni animali, vegetali e microbiche alle comunità, agli ecosistemi, fino alla struttura stessa del paesaggio. È il prezioso ed insostituibile risultato dell’evoluzione biologica che modella la vita sulla terra da 3,7 miliardi di anni, ma anche il prodotto dei processi ecologici che regolano le interazioni tra gli organismi e l’ambiente. È il risultato di processi naturali dinamici che hanno operato, e tuttora operano, a tutte le scale temporali e spaziali. Per comprendere i molteplici meccanismi che hanno prodotto e modellato la biodiversità del nostro pianeta è necessario riferirsi alle discipline biologiche che ai suoi diversi aspetti si riferiscono: dall’ecologia alla biologia evoluzionistica, passando per la botanica, la zoologia, la microbiologia ed anche la paleontologia e l’antropologia.

 

Esistono vari punti di vista da cui guardare alla biodiversità e già nel testo introduttivo della Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD, 1992) si sottolineava la molteplicità dei valori (valore ecologico, genetico, sociale, economico, scientifico, educativo, culturale, ricreativo ed estetico) della diversità biologica nelle sue componenti. Si tratta di valori talvolta difficilmente quantificabili in termini monetari ma non per questo meno preziosi. Di essi ci rendiamo conto troppo spesso quando è tardi, quando diventa cioè concreto il rischio della loro perdita, per noi e per le future generazioni.

 

Valerio Sbordoni

Atlante della biodiversità faunistica dei Monti Lepini

ISBN: 978-88-89504-62-8

Collana: le scienze

Titolo: Atlante della biodiversità faunistica dei Monti Lepini

Autori: L. Corsetti & L. Marozza (a cura di)

Pagine: 488

Formato: cm 16,5x23,5

Prezzo: € 32,00

Qualcuno si stupirà che nella copertina di questo volume ci sia la foto di un “topo”!

Questi piccoli mammiferi fanno parte da sempre del nostro immaginario infantile: chi non ricorda i topi di Cenerentola, Mickey Mouse, Topo Gigio, Bianca e Barnie, Geronimo Stilton... e ancora Stuart Little, Gruviera o l’esilarante Remy di Ratatouille?

Nelle pubblicazioni scientifiche e naturalistiche spesso si scelgono immagini di copertina delle cosiddette “specie bandiera”: aquila reale o lupo, per citarne solo alcune di quelle presenti nei Monti Lepini.

Ma stavolta no! Era troppo forte la tentazione di “sbattere in prima pagina” la foto in natura di un’arvicola rossastra (Myodes glareolus), un piccolo mammifero con la pelliccia solitamente “rossastra” e invece interamente “nera” nell’esemplare ritratto in foto!

Sì, perché sui Monti Lepini e solo qui, per quanto è dato sapere a oggi, è presente una popolazione di arvicola rossastra che manifesta una particolare frequenza di esemplari neri; tale fenomeno, di grande interesse scientifico, è stato documentato in anteprima nazionale proprio durante le indagini faunistiche condotte per la realizzazione di questo volume. Non è del tutto chiaro cosa sia accaduto alle arvicole dei Lepini: una forma di melanismo legata a particolari condizioni ambientali? Una variazione del patrimonio genetico che caratterizza la popolazione lepina? I risultati dei prossimi studi potranno fornire ulteriori preziose informazioni.

 intanto si può fantasticare su questo simpatico e curioso animaletto, già battezzato simpaticamente “arvicola dei carbonai”: come in una favola, le arvicole dei Lepini, aggirandosi intorno alle tante carbonaie che per secoli hanno segnato profondamente l’ambiente boschivo di questo territorio e il faticoso mestiere dei carbonai, attività dei tanti abitanti dei Monti Lepini ormai scomparsa, hanno assunto magicamente la colorazione del carbone…

LE SCIENZE - SECONDA SERIE

Raccoglie pubblicazioni sulle scienze naturali come per esempio atti di convegni, atlanti, saggi, ecc., dando maggiore visibilità alla ricerca e ai suoi protagonisti; realizza quindi veri strumenti didattici e di lavoro sulle tematiche ambientali, richiesti da un sempre più attento e vasto pubblico, fatto di operatori del settore, professionisti e appassionati, insegnanti, amministratori e cittadini.

Atlante degli uccelli nidificanti in provincia di Bergamo. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-48-2

Collana: le scienze

Titolo: Atlante degli uccelli nidificanti in provincia di Bergamo

Autore/i: Enrico Bassi, Enrico Cairo, Roberto Facoetti, Roberto Rota (a cura di)

Pagine: 600

Formato: cm 16,5 x 23,5

Prezzo: € 28,00

Il volume rappresenta una “fotografia istantanea” dell’attuale ornitofauna bergamasca realizzata in 6 anni da 136 ornitologi e appassionati che hanno compiuto rilevamenti sul territorio raccogliendo, in migliaia di ore di osservazione, oltre 24.000 segnalazioni riferite a 152 specie. Una scrupolosa rielaborazione dei dati raccolti ha poi permesso un’analisi accurata. Particolare attenzione è stata rivolta agli aspetti di conservazione delle singole specie mediante un’attenta valutazione dei fattori di minaccia e delle misure di tutela.

Il volume si presenta in continuità con la ricca tradizione ornitologica bergamasca valorizzandone il significato storico ed attuale e, in una certa misura, riabilitando la provincia che purtroppo, da sempre, considera molte delle specie di uccelli viventi sul suo territorio, ambìti componenti di un piatto tradizionale!

Il Gruppo Ornitologico Bergamasco dal 2000 svolge attività finalizzate ad incrementare le conoscenze scientifiche e la tutela degli uccelli e dell’ambiente naturale, curando aspetti divulgativi anche a supporto delle attività didattiche e di sensibilizzazione su tematiche ambientali promosse dal Museo Caffi.

Ornitologia Italiana. Vol. 9 - Emberizidae-Icteridae - Aggiornamenti e Check-list. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-46-8

Collana: le scienze

Titolo: Ornitologia italiana. Vol. 9 - Emberizidae-Icteridae - Aggiornamenti e Check-list.

Autore/i: P. Brichetti, G. Fracasso

Pagine: 416

Formato: cm 17,5 x 24,5

Prezzo: € 48,00

È quasi inevitabile che certe date siano occasione di bilanci. Noi crediamo che anche per la nostra ornitologia questo inizio di nuovo secolo rappresenti l’opportunità per fare il punto sulle conoscenze acquisite nel corso degli ultimi decenni. La mole dei dati pubblicati è notevole, ma altrettanto lo è la loro dispersione nel grande numero di periodici nazionali ed esteri. Dall’Ornitologia Italiana dell’Arrigoni degli Oddi, datata 1929, molto è stato realizzato, ma sintomatico è il fatto che non raramente all’estero si continui a considerarla un’opera di riferimento. L’Atlante degli uccelli nidificanti in Italia, pubblicato nel 1993, ha rappresentato una importante tappa per la nostra ornitologia e ci ha permesso di figurare dignitosamente nell’Atlante europeo. L’uscita nel 1992 del primo volume Aves della Fauna d’Italia è stata accolta con grande interesse, ma a molti anni di distanza la continuamente dilazionata pubblicazione del secondo volume ha smorzato ogni entusiasmo. Nel frattempo abbiamo ritenuto utile riunire quanto più possibile delle informazioni di base che rappresentano l’attuale stato delle nostre conoscenze ornitologiche e di presentarle in forma compressa e selettiva, quasi in una sorta di “pagine gialle” dell’Ornitologia italiana, per altro ampiamente corredate da disegni, mappe, diagrammi e fotografie. Un ringraziamento all’Editore che ha accettato la nostra proposta con entusiasmo.

 

 

Gli Autori

Occhione – ricerca, monitoraggi, conservazione di una specie a rischio. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-45-1

Collana: le scienze

Titolo: Occhione – ricerca, monitoraggi, conservazione di una specie a rischio.

Autore/i: Massimo Biondi, Loris Pietrelli, Angelo Meschini & Dimitri Giunchi (a cura di).

Pagine: 212.

Formato: cm 16,5 x 23,5.

Prezzo: € 22,00.

I gruppi specialistici costituiscono la forza propulsiva della ricerca e della conservazione per molte specie di uccelli. È attraverso la passione, la determinazione e la professionalità delle persone che si dedicano allo studio di una specie o di un gruppo di specie che si forma quel retroterra di conoscenze necessario a sviluppare linee e progetti di ricerca e a indirizzare le politiche di conservazione. L’uscita di questo libro è la dimostrazione di quanto un gruppo tematico di lavoro possa produrre.

Questa felice raccolta di contributi ci mostra quanta attenzione sia ora rivolta all’Occhione; la sua presenza è capillarmente studiata in tutta Italia e nuove segnalazioni ampliano ogni anno la nostra conoscenza sulla sua distribuzione.

Ma c’è di più in questo volume. C’è la dimostrazione della capacità di andare oltre la semplice documentazione della presenza, ci sono studi sul comportamento, sul canto e sull’ecologia.

Mi auguro quindi di vedere ingrossate le fila di questo gruppo di ornitologi dediti all’Occhione e di poter leggere, nei prossimi anni, studi sempre più approfonditi sulla biologia di questa bellissima specie che sta coraggiosamente riconquistando il nostro Paese. A noi spetta il compito di ammirarla e difenderla.

 

Lorenzo Serra

Storie di Uccelli. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-43-7

Collana: le scienze

Titolo: storie di uccelli

Autore/i: Bruno Massa

Pagine: 168

Formato: cm 16,5 x 23,5

Prezzo: € 20,00

Le “Storie di uccelli” sono brevi resoconti della vita di molte specie di questi fantastici pennuti, dei lunghissimi viaggi che percorrono o della loro triste sorte. Alcune riguardano uccelletti di pochi grammi, altre grossi volatili di alcuni metri di apertura alare; specie che hanno in comune la pelle ricoperta di penne, frutto di una lenta e singolare evoluzione delle squame dei rettili. Conoscere questo affascinante mondo aiuta a comprendere quell’incredibile mosaico che è rappresentato dalla diversità biologica di cui anche noi facciamo parte, purtroppo non come spettatori ma come attivi distruttori. Le tessere che compongono la biodiversità possono sparire in pochissimo tempo a causa delle attività dei 7 miliardi di persone che abitano questo nostro pianeta... “un bel posto per cui vale la pena di lottare”, come disse Ernest Hemingway.

Il volume nasce dalla collaborazione tra un fotografo-naturalista e un ornitologo: da numerosi anni si scambiano informazioni, pubblicazioni, fotografie e resoconti di viaggi naturalistici, che hanno rappresentato le basi di una consolidata amicizia. Toni Puma ha già messo a disposizione le sue foto in altri due libri di Bruno Massa e in questa terza occasione è in ottima compagnia di fotografi e disegnatori in ambito naturalistico tra i migliori in Italia.

Flora informatizzata del Lazio. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-41-3

Collana: le scienze

Titolo: Flora informatizzata del Lazio

Autore/i: Bruno Petriglia

Pagine: 272

Formato: cm 20 x 28

Prezzo: € 30,00

Attingendo ai dati accumulati in 30 anni di escursioni in tutto il Lazio e al ricco archivio fotografico realizzato nel frattempo, con un lungo e paziente lavoro di ricerca bibliografica l’Autore è riuscito a combinare i dati personali con le flore pubblicate nel Lazio, inserendo le informazioni in un moderno database (DVD allegato): un perfetto e certamente unico connubio, nel panorama delle ricerche floristiche in Italia, tra le potenzialità delle nuove tecnologie e la passione per la Botanica.

Dall’analisi di 92 contributi floristici del Lazio, dall’anno 1811 fino all’ultimo pubblicato nel 2013, è stato redatto un elenco di 3.431 entità, ognuna delle quali individuata con un simbolo grafico di presenza e assegnata alle rispettive aree laziali in cui sono state segnalate: il tutto è stato riportato anche su un foglio elettronico (excel) che permette di attivare una quantità di interazioni che non ha limiti. Si può reimpostare l’elenco floristico estrapolando una singola flora, e utilizzarla su un nuovo foglio, oppure più flore, con la possibilità di fare confronti diretti. Si può individuare una sola famiglia, un genere, una qualunque categoria e rilevarne la distribuzione e gli habitat, oppure identificare una specie, selezionandone di seguito le caratteristiche (chiavi a ingresso multiplo o politomiche): l’appassionato naturalista o il botanico professionista potrà individuare una specie spontanea anche attraverso un sistema parallelo di classificazione facile all’uso e corredato da circa 21.000 immagini fotografiche.

Oltre ad aggiornare l’elenco floristico del Lazio, l’Autore è riuscito a confermare diverse specie non più segnalate da tempo e individuarne di nuove per il Lazio, come le esotiche Lindernia dubia e Lavandula dentata, ma soprattutto, con il certosino lavoro di analisi bibliografica e l’inserimento dati in un moderno foglio elettronico, ha permesso di recuperare e rendere attuali flore dimenticate e probabilmente destinate all’oblio.

Scripta Herpetologica. Studies on Amphibians and Reptiles in honour of Benedetto Lanza. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-40-6

Series: le scienze

Title: Scripta Herpetologica. Studies on Amphibians and Reptiles in honour of Benedetto Lanza. Monografie Societas Herpetologica Italica - III

Author(s): M. Capula & C. Corti (editors).

Pages: 200.

Dim.: 16,5X23,5 cm.

Price: € 22,00.

Members S.H.I.: € 19,00.

This book is a tribute that the Societas Herpetologica Italica pays to Benedetto (Bettino) Lanza, founder of the modern Italian herpetology and Honorary Member of S.H.I., thanks to the initiative of Massimo Capula and Claudia Corti, who - as editors of the book - have gathered up a collection of papers prepared by colleagues which closely worked with Bettino. The contributions published in this volume range from herpetological enigmas to maternal care in plethodontid salamanders, and represent a tangible expression of gratitude that the Societas Herpetologica Italica feels for his Honorary Member.

ISBN: 978-88-89504-39-0

Collana: le scienze

Titolo: Rewetland - Un programma di area vasta per riqualificare le acque superficiali dell'Agro Pontino con le tecniche di fitodepurazione.

Autore/i: Cataldo S., Copiz R., Lorito A., Magaudda S., Parente S., Perotto C., Valle N. (a cura di).

Pagine: 176 + DVD.

Formato: cm 24 x 22.

Prezzo: € 25,00.

Rewetland - Un programma di area vasta per riqualificare le acque superficiali dell'Agro Pontino con le tecniche di fitodepurazione. Le scienze

La qualità delle acque pontine e gli interventi necessari per migliorarla è il tema principale della pubblicazione; Rewetland è un progetto cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFE+ 2008, che intende contribuire al raggiungimento degli obiettivi della Direttiva Quadro sulle acque (2000/60/CE), mediante la promozione di strumenti, dati e buone pratiche per la diffusione dei sistemi di fitodepurazione nel territorio dell’Agro Pontino. L’iniziativa, avviata dalla Provincia di Latina nel 2008, ha visto la collaborazione di partner quali il Comune di Latina, l’Ente Parco Nazionale del Circeo, il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, la società di Ingegneria U-Space s.r.l. Le attività del progetto, realizzate tra il gennaio 2010 e il giugno 2014, hanno portato alla messa in opera di quattro progetti pilota e all’approvazione, da parte del Consiglio Provinciale, del Programma di Riqualificazione Ambientale, lo strumento che orienterà i futuri interventi di fitodepurazione nell’Agro Pontino.

Odonata. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-38-3

Collana: le scienze

Titolo: Odonata - atlante delle libellule italiane - preliminare

Autore/i: E. Riservato, A. Festi, R. Fabbri, C. Grieco, S. Hardersen, G. La Porta, F. Landi, M.E. Siesa, C. Utzeri

Pagine: 224

Formato: cm 14 x 20

Prezzo: € 20,00

La Società Italiana per lo Studio e la Conservazione delle Libellule – ODONATA.IT (Onlus) è un’associazione scientifica che promuove la ricerca odonatologica di base e applicata, la divulgazione delle conoscenze e la protezione delle libellule e dei loro habitat. In occasione del III Convegno nazionale (Bolzano 2009), la Società ha dato avvio al progetto per la realizzazione di questo Atlante che, seppur preliminare, risulterà utile per stimolare ulteriori ricerche e incrementare le conoscenze sulla distribuzione delle specie, con il contributo di soci e appassionati.

 

Il volume, somigliante a un manuale da campo, presenta le schede di 92 specie della fauna italiana, con un breve testo, una splendida immagine a colori che ritrae l’esemplare in natura e una dettagliata carta di distribuzione; inoltre, nei capitoli introduttivi viene proposta una revisione critica delle specie e sottospecie segnalate in Italia e una lista di nomi comuni delle libellule, frutto della collaborazione tra i soci per avvicinare sempre più persone al mondo degli odonati.

La salvaguardia degli anfibi nei siti acquatici artificiali dell’Appennino. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-37-6

Collana: le scienze

Titolo: La salvaguardia degli anfibi nei siti acquatici artificiali dell’Appennino

Autore/i: Antonio Romano

Pagine: 144

Formato: cm 16,5x23,5

Prezzo: € 18,00

Quando si pensa alla conservazione degli anfibi generalmente si associa la tutela dei loro habitat acquatici naturali. Eppure è sempre più evidente che in ambiente mediterraneo, e nell’Appennino in particolare, un corretto approccio alla gestione della batracofauna non può prescindere dal considerare i piccoli corpi d’acqua di origine antropica: pozzi, fontanili-abbeveratoio, vasche per l’irrigazione, costituiscono i nodi di una rete idrica fittissima, spesso gli unici siti acquatici di vaste aree montane. Queste linee guida raccolgono organicamente un’eccezionale casistica di habitat acquatici artificiali in ambiente rurale e forniscono numerosi suggerimenti, architettonici e gestionali, per rendere o mantenere tali siti idonei alla presenza degli anfibi; la prima opera incentrata su questo argomento, utile a naturalisti, erpetologi, amministratori locali, personale degli uffici tecnici delle aree protette, per gestire patrimonio rurale e biodiversità.

Anfibi e habitat acquatici nel Parco Nazionale delle Cinque Terre - Censimento e indirizzi per la conservazione. Le scienze

ISBN: 978-88-89504-36-9

Collana: le scienze

Titolo: Anfibi e habitat acquatici nel Parco Nazionale delle Cinque Terre - Censimento e indirizzi per la conservazione.

Autore/i: Silvia Olivari, Antonio Romano & Sebastiano Salvidio.

Pagine: 160.

Formato: cm 16,5 x 23,5.

Foto: 145.

Prezzo: € 16,00.

Il testo consente di conoscere le caratteristiche del Parco e delle specie di anfibi presenti, e di acquisire maggiore consapevolezza di quanto l’uso delle riserve idriche sia determinante per le necessità vitali di ogni essere vivente. Le schede descrittive degli ambienti indagati concretizzano il lavoro condotto sul campo e inducono ad osservare con occhi diversi l’acqua dei rivi e delle piccole vasche di raccolta. L’individuazione di pratiche gestionali che moderino le criticità e potenzino la biodiversità degli ambienti acquatici, e la possibilità di replicare efficacemente altrove il metodo d’indagine adottato, fanno del testo anche un manuale d’uso per chiunque abbia interessi applicativi nella conservazione di specie minacciate.

La Conservazione degli Uccelli nei Monti della Tolfa - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-30-7

Collana: Le scienze

Titolo: La conservazione degli uccelli nei Monti della Tolfa

Autore/i: Jacopo G. Cecere,

Massimo Brunelli,

Stefano Sarrocco (a cura di)

Pagine: 128

Formato: cm 16,5x23,5

Prezzo: € 16,00

I Monti della Tolfa costituiscono una delle ultime aree selvagge d’Italia, tanto vicini a Roma eppure incredibilmente ricchi di vita animale, coperti da estese formazioni forestali alternate a vaste aree aper­te destinate al pascolo brado. L’a­rea ha un grande valore ornitologico ed è stata designata, a livello europeo, Zona di Protezione Spe­ciale (ZPS), proprio per preservare le numerose specie di uccelli a priorità di conservazione che qui trovano un ambiente ideale.

In questo volume vengono presentati alcuni dei risultati conseguiti con il progetto BirdMonitoring, svolto dal­la LIPU su incarico della Re­gione La­zio, avente tra gli scopi quello di svi­­luppare un modello di monitoraggio degli uccelli nelle ZPS.

Dopo un inquadramento generale dell’area, la disamina dei risultati generali del progetto e gli interventi dell’Agenzia Regionale per i Parchi del La­zio (ARP), in corso di realizzazione, ven­gono trattate in modo esausti­vo 21 specie di uccelli a priori­tà di conser­vazione nidificanti nel com­pren­­sorio; il tutto grazie al contribu­to di valenti ornitologi che da anni fre­quentano i Monti della Tolfa condu­cendo i loro studi con passione e de­dizione.

Il Fratino - Status, biologia e conservazione di una specie minacciata - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-29-1

Collana: le scienze

Titolo: il Fratino - status, biologia e conservazione di una specie minacciata

Autore/i: Massimo Biondi &

Loris Pietrelli (a cura di)

Collana: le scienze 13

Pagine: 240

Formato: cm 16,5 x 23,5

Prezzo: € 22,00

A Bracciano (Roma) sono convenuti gli appassionati ed esperti di una specie fino ad oggi poco studiata e conosciuta in Italia: il Fratino. La pubblicazione degli Atti del Convegno Nazionale rappresenta un primo sforzo collettivo di tanti ricercatori e appassionati di diversa estrazione nei confronti di questo “Signore delle sabbie” così discreto, ostinato e oramai drammaticamente minacciato. L’augurio è che il materiale raccolto e le indicazioni emerse dal confronto fra ornitologi provenienti da tutte le regioni costiere italiane, possano fornire utili elementi a tutti coloro che hanno il compito di programmare la gestione del territorio.

L'avifauna acquatica svernante nelle zone umide del Lazio - Le scienze

ISSN: 978-88-89504-21-5

Collana: le scienze

Titolo: L'avifauna acquatica svernante nelle zone umide del Lazio.

Autore/i: Massimo Brunelli, Ferdinando Corbi, Stefano Sarrocco, Alberto Sorace (a cura di).

Pagine: 176

Foto: 107

Formato: cm.21x29,7.

Prezzo: € 25,00.

Il censimento degli uccelli acquatici svernanti (IWC, International Waterbird Census) costituisce un monitoraggio a lungo termine avviato nel 1967 dall’allora IWRB, International Wa-ter-fowl Research Bureau, oggi Wetlands International, una organizzazione senza fini di lucro che si dedica alla conservazione delle zone umide. Il presente volume, redatto con i dati raccolti nell’ambito dei censimenti IWC, traccia un quadro delle conoscenze sull’avifauna acquatica svernante nelle zone umide laziali nell’arco di un lungo periodo, quasi un ventennio (1991-2008), verificando lo stato attuale delle popolazioni di uccelli acquatici. I censimenti hanno interessato tutte le zone umide del Lazio: circa 100 quelle rilevate, per una copertura complessiva di oltre 25.000 ettari di territorio interno, insieme a buona parte dei tratti marini costieri, per una lunghezza di circa 250 chilometri. 72 le specie censite, con un numero di individui compreso tra i 29.000 del 1991 e i 93.300 del 2002.

L’Agenzia Regionale per i Parchi (ARP) fin dalla sua istituzione svolge un’azione di supporto tecnico-scientifico per contribuire alle attività di conservazione della biodiversità regionale, alla predisposizione di programmi di studio per lo sviluppo della rete regionale di monitoraggio e per la gestione dei siti della Rete Natura 2000. L’Agenzia ritiene che questi studi abbiano una grande importanza dal punto di vista scientifico, conservazionistico e gestionale.

Disegnare gli insetti. Un'arte e una scienza - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-20-8

Collana: le scienze

Titolo: Disegnare gli insetti.

Un'arte e una scienza.

Autore/i: Augusto Vigna Taglianti, Niccolò Falchi & Maurizio Mei.

Formato: cm.20x28.

Prezzo: € 15,00

(Esaurito)

Per millenni, la cultura, le tradizioni e i destini storici di innumerevoli popoli europei e asiatici sono stati indissolubilmente legati alla coltivazione e alla lavorazione della canapa tessile. I maceri, gli antichi bacini artificiali utilizzati nella bassa valle del Po per l’estrazione delle fibre dalla pianta, rappresentano la testimonianza di una coltivazione un tempo diffusissima nelle pianure italiane. Nel Ferrarese, nel giro di un secolo, il loro numero si è drasticamente ridotto e sull’intera provincia ne restano ormai poco più di 1.400. Queste piccole “isole d’acqua”, di solito circondate da monotoni campi coltivati a cereali o al più da frutteti, rimangono ora come testimonianza storica di un passato agricolo e industriale che appare ormai remotissimo, e come piccole, preziose riserve di naturalità in ecosistemi profondamente trasformati dall’uomo.

Le stagioni dei maceri. Passato, presente e futuro delle "isole d'acqua ferraresi" - Le scienze

ISSN: 978-88-89504-19-2

Collana: le scienze

Titolo:Le stagioni dei maceri.

Passato, presente e futuro delle

"isole d'acqua ferraresi".

Autore/i: Carla Corazza (a cura di).

Pagine: 104

Foto: 103

Formato: cm.16,5x23,5.

Prezzo: € 15,00.

Per millenni, la cultura, le tradizioni e i destini storici di innumerevoli popoli europei e asiatici sono stati indissolubilmente legati alla coltivazione e alla lavorazione della canapa tessile. I maceri, gli antichi bacini artificiali utilizzati nella bassa valle del Po per l’estrazione delle fibre dalla pianta, rappresentano la testimonianza di una coltivazione un tempo diffusissima nelle pianure italiane. Nel Ferrarese, nel giro di un secolo, il loro numero si è drasticamente ridotto e sull’intera provincia ne restano ormai poco più di 1.400. Queste piccole “isole d’acqua”, di solito circondate da monotoni campi coltivati a cereali o al più da frutteti, rimangono ora come testimonianza storica di un passato agricolo e industriale che appare ormai remotissimo, e come piccole, preziose riserve di naturalità in ecosistemi profondamente trasformati dall’uomo.

Gli uccelli della Riserva Naturale Tevere-Farfa - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-16-1.

Collana: le scienze

Titolo: Gli uccelli della Riserva

Naturale Tevere-Farfa.

Autore(i): Christian Angelici & Massimo Brunelli.

Pages: 100.

Dimensions: cm 16,5x23,5.

Price: € 15,00.

La Riserva Naturale Regionale Tevere-Farfa è localizzata nella media valle del fiume Tevere, presso la confluenza con il torrente Farfa, circa quaranta chilometri a nord di Roma. Il cuore della Riserva è costituito dal Lago di Nazzano, un bacino artificiale formatosi con la costruzione di una diga sul Tevere realizzata per la produzione di energia elettrica. La zona umida oggi costituisce una delle aree più importanti per lo svernamento degli uccelli acquatici nel Lazio. In questa agevole guida vengono descritte tutte le specie di uccelli rinvenute nell’area, dagli anni Settanta del Novecento a oggi, con una particolare attenzione per le specie svernanti e nidificanti. Una galleria di spettacolari immagini relative alle specie più caratteristiche della Riserva Naturale completano il volume.

LE SCIENZE - TERZA SERIE

Raccoglie pubblicazioni sulle scienze naturali come per esempio atti di convegni, atlanti, saggi, ecc., dando maggiore visibilità alla ricerca e ai suoi protagonisti; realizza quindi veri strumenti didattici e di lavoro sulle tematiche ambientali, richiesti da un sempre più attento e vasto pubblico, fatto di operatori del settore, professionisti e appassionati, insegnanti, amministratori e cittadini.

Herpetologia Sardiniae - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-17-8.

Collana: le scienze

Titolo: Herpetologia Sardiniae.

Autore(i): Claudia Corti (editor).

Pagine: 504.

Dimensioni: cm 16,5x23,5.

Prezzo: € 25,00.

CONTENUTI / CONTENTS

 

Il volume Herpetologia Sardiniae, in onore alla regione che ospita il 7° Congresso Nazionale della Societas Herpetologica Italica (Oristano, 1-5 ottobre 2008), raccoglie 110 contributi (di cui 52 in lingua inglese) presentati come comunicazioni scientifiche orali o poster, da 261 autori.

 

The Herpetologia Sardiniae, in honor to the region that host the 7th National Congress of Societas Herpetologica Italica (Oristano, 1-5 ottobre 2008), collect 110 contributes (52 in english) presented as papers (speech or posters), by 261 authors.

Il Conte e le farfalle - Omaggio a Federico Hartig - Le scienze

ISBN: 978-88-89504-15-4.

Collana: le scienze

Titolo: Il Conte e le farfalle - Omaggio a Federico Hartig.

Autore(i): Augusto Vigna Taglianti & Alberto Zilli.

Pagine: 76.

Dimensioni: cm 20x28.

Prezzo: € 15,00.

Federico Hartig (1900-1980) è una delle più interessanti e complesse figure dell’entomologia europea del XX secolo, ed ha lasciato una traccia profonda nella storia dell’entomologia italiana, fatta non soltanto di pubblicazioni di nuove specie e di un importante patrimonio di collezioni accumulate nei lunghi anni della sua vita. Non era integrato nel mondo accademico, come succede nella maggioranza dei cultori dell’entomologia, ma le sue raccolte sono un buon esempio di come affrontare la ricognizione sistematica di una determinata area, attraverso il monitoraggio. Se ci fossero stati altri cento personaggi dedicati come il Conte, oggi avremmo probabilmente una valutazione ben più documentata sulla misura dei cambiamenti e della perdita di biodiversità nel nostro paese. Ma c’è stato un solo Conte Hartig, di cui resta soprattutto il ricordo umano di una personalità affascinante, dalla capigliatura candida e gli occhi azzurrissimi, di uno che in montagna faticavi a stargli dietro, un affabulatore, forse non un buon maestro di vita, ma un ottimo maestro di farfalle (Valerio Sbordoni).

ISBN: 978-88-89504-12-3.

Collana: le scienze

Titolo: Atti del 6° Congresso nazionale - Societas Herpetologica Italica.

Autore/i: M.A. Bologna, M. Capula, G.M. Carpaneto, L. Luiselli, C. Marangoni, A. Venchi (a cura di).

Pagine: 208.

Formato: cm 16,5x23,5.

Prezzo: € 15,00.

Atti del 6° Congresso nazionale - Societas Herpetologica Italica - Le scienze

Gli insetti comprendono oltre l'80% delle specie viventi. Nella loro incredibile diversità, numerosi ordini popolano i fiumi, e ne raccontano la tipologia, la zonazione, il valore naturalistico e la qualità delle acque. Molte specie delle acque correnti hanno evoluto adattamenti raffinati in risposta ai parametri fisici, chimici e biologici che ne condizionano il ciclo vitale. La particolare ecologia di alcuni ordini di insetti acquatici, la loro sensibilità alle alterazioni ambientali, la durata dei loro cicli biologici, il fatto che rappresentano, anche nelle comunità fluviali, il gruppo dominante a livello di specie e spesso di individui, sono alla base del ruolo fondamentale che essi rivestono come bioindicatori. E le indicazioni che ci danno, con la loro presenza o assenza, anche all'interno di sistemi oggettivi di valutazione basati sull'analisi delle loro comunità in delicato equilibrio, rappresentano la voce del fiume.

ISBN: 978-88-89504-10-9.

Collana: le scienze

Titolo: La fauna - Status, distribuzione, gestione e conservazione (1. Uccelli e mammiferi della Provincia di Frosinone).

Autore/i: Luigi Corsetti & Amilcare D'Orsi.

Pagine: 288.

Foto: 73.

Tavole e disegni: 164.

Formato: cm 16,5x23,5.

Prezzo: € 25,00.

La fauna - Status, distribuzione, gestione e conservazione (1. Uccelli e mammiferi della Provincia di Frosinone) - Le scienze

...e quel cielo racchiuso spesso tra mille cavi di linee elettriche che corrono paralleli, s'incrociano, si perdono nella campagna e ricompaiono ai lati delle strade... è il segno di una urbanizzazione disordinata, di una pianificazione territoriale inesistente e una disattenzione totale verso l'ambiente: il degrado delle campagne o delle periferie delle città è lo specchio della nostra "civiltà". È giunto il momento di ban-dire campanilismi e interessi di parte attuando strategie di conservazione della Natura attraverso miglioramenti e riqualificazioni ambientali su vasta scala; interventi mirati e soprattutto sulle aree vallive solcate dai fiumi, nelle campagne e nelle zone collinari e di media montagna, e non delegando alle sole aree protette o a quelle montuose più elevate la gestione e la conservazione della Natura. Il nostro futuro e quello della fauna selvatica passa attraverso il corretto uso delle risorse e la pianificazione territoriale, e non creando soltanto tante piccole aree protette che somigliano sempre più a "cattedrali nel deserto", e che a malapena sopravvivono, ormai schiacciate anch'esse da logiche politiche e clientelari. Armonia della Natura e armonia dello Spirito devono tornare a fondersi fra i silenzi dei tronchi colonnari dei faggi e le praterie d'altitudine, sulle ali di un'aquila reale e nel passo lento e pesante di un orso marsicano, nelle acque limpide dei fiumi, tra i guizzi dei carpioni del Fibreno o nella moltitudine di erbe e insetti ronzanti degli incolti.

ISBN: 978-88-89504-08-6.

Collana: le scienze

Titolo: Titolo La voce del fiume

(Gli insetti raccontano la qualità delle acque).

Autore/i: Romolo Fochetti & Augusto Vigna Taglianti.

Pagine: 76.

Foto: 105.

Formato: cm 20 x 28.

Prezzo: € 15,00.

La voce del fiume (Gli insetti raccontano la qualità delle acque) - Le scienze

Gli insetti comprendono oltre l'80% delle specie viventi. Nella loro incredibile diversità, numerosi ordini popolano i fiumi, e ne raccontano la tipologia, la zonazione, il valore naturalistico e la qualità delle acque. Molte specie delle acque correnti hanno evoluto adattamenti raffinati in risposta ai parametri fisici, chimici e biologici che ne condizionano il ciclo vitale. La particolare ecologia di alcuni ordini di insetti acquatici, la loro sensibilità alle alterazioni ambientali, la durata dei loro cicli biologici, il fatto che rappresentano, anche nelle comunità fluviali, il gruppo dominante a livello di specie e spesso di individui, sono alla base del ruolo fondamentale che essi rivestono come bioindicatori. E le indicazioni che ci danno, con la loro presenza o assenza, anche all'interno di sistemi oggettivi di valutazione basati sull'analisi delle loro comunità in delicato equilibrio, rappresentano la voce del fiume.

Insetti di Roma - Biodiversità in un ecosistema urbano - Le scienze

ISBN: 88-89504-07-2.

Collana: le scienze

Titolo: Insetti di Roma (Biodiversità in un ecosistema urbano).

Autore/i: Augusto Vigna Taglianti & Marzio Zapparoli.

Pagine: 72.

Formato: cm 20 x 28.

Prezzo: € 15,00.

Roma, 2006: 2.800.000 abitanti, una superficie entro il Grande Raccordo Anulare di 360 kmq, Capitale d'Italia, centro am-ministrativo del Paese, una ricchezza di beni storici, archeologici, culturali e naturali unici al mondo, il comune agricolo più vasto d'Europa. Oltre a questo Roma è anche una città in cui vivono 1300 specie di piante spontanee, 22 specie di pesci, 26 di anfibi e rettili, 75 uccelli nidificanti, 39 mammiferi. Un numero di specie molto elevato, in certi casi superiore al 50% di quelle presenti nel Lazio. Inoltre, dalla prima metà dell'800 a oggi, in questo territorio sono state segnalate più di 5000 specie di insetti, il gruppo di organismi viventi oggi più numeroso sul nostro pianeta (4/5 delle specie conosciute), fondamentale per il mantenimento della funzionalità degli ecosistemi e nell'economia dell'Uomo. Oltre ad offrire uno spunto per far conoscere l'entomologia come disciplina, scopo di questo volume è quello di illustrare, esaminando alcuni aspetti attuali del popolamento entomologico dell'area romana, gli effetti che gli interventi antropici realizzati dalla fine dell'800 in poi hanno avuto sulla fauna di un territorio un tempo assai poco urbanizzato e ricco di ambienti naturali di pregio.

ISBN: 88-89504-02-1.

Collana: le scienze

Titolo: Leo Weirather (1887-1965) (Diary of a biospeleologist at the beginning of the XX century).

Autore/i: Pier Mauro Giachino &

Enrico Lana (editors).

Pagine: 264.

Formato: cm 16,5 x 23,5.

Prezzo: € 25,00.

Leo Weirather (1887-1965) - Diary of a biospeleologist at the beginning of the XX century) - Le scienze

Leo Weirather, nato a Brixen (Bressanone) il 25 ottobre 1887, è stato uno dei più grandi biospeleologi ed esploratori della prima metà del XX secolo. Ha dedicato tutta la sua attività alla ricerca e allo studio della fauna cavernicola, con particolare attenzione alle regioni carsiche della penisola balcanica e dell'Anatolia. Ha lasciato una grande collezione (ora al Museo di Ginevra) e una serie di appunti inediti. Questi suoi "diari" vengono riportati in questo volume, in versione bilingue (inglese e tedesco), per una più agevole diffusione nel mondo speleologico e amatoriale.

Uccelli Rapaci nel Lazio - Status e distribuzione, strategie di conservazione - Le scienze

ISBN: 88-89504-01-3.

Collana: le scienze

Titolo: Uccelli rapaci nel Lazio

(status e distribuzione,

strategie di conservazione).

Autore/i: Luigi Corsetti (a cura di).

Pagine: 176.

Formato: cm 16,5 x 23,5.

Prezzo: € 15,00

(Esaurito)

Grazie ai lavori presentati da 28 studiosi ed esperti di uccelli rapaci, in un convegno tenutosi a Sperlonga (LT), il 13 dicembre 2003, è stato possibile aggiornare lo stato delle specie di uccelli rapaci presenti nel Lazio. Sono state analizzate le popolazioni di falco pellegrino e lanario del Lazio meridionale e dell'intera Regione Lazio, lo status e la distribuzione di alcune specie quali il barbagianni, l'aquila reale, il grifone, il nibbio reale e il nibbio bruno, di alcune aree geografiche particolari del Lazio. Vengono poi presentate le popolazioni a rapaci della Tenuta Presidenziale di Castel Porziano o del Parco dei Monti Simbruini, i dati sulle migrazioni dei rapaci diurni nel Parco Nazionale del Circeo e i rapaci nell'ambiente forestale del Lazio. Completano il volume lavori riguardanti la protezione e le strategie di conservazione dei rapaci nel Lazio.

Edizioni Belvedere - Via Monte Rosa, 34 - 04100 Latina - P. IVA: 02506290598 - Iscriz. C.C.I.A. (LT) N. 176570 - Privacy e Note Legali

Copyright © 2008-2020 Edizioni Belvedere